SEZIONI NOTIZIE

Gasperini: "C'è poco da spiegare, Napoli di alto livello. Divario notevole"

di Redazione TuttoAtalanta.com
Vedi letture
Foto
© foto di Image Sport

Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, dopo il poker subito per mano del Napoli è intervenuto al microfono di Sky Sport: "Il Napoli ha fatto un primo tempo di alto livello, noi di basso livello, quindi il divario è stato notevole. Noi dobbiamo pensare a cosa non siamo riusciti a fare. Bisogna interpretare questa sconfitta come un campanello d'allarme. Incontreremo una squadra che corre molto in Champions League e invece oggi siamo stati sottotono. Abbiamo avuto problemi sotto ogni punto di vista, abbiamo sofferto il Napoli e subito dei gol anche evitabili. Questo ha compromesso la possibilità di riaprire la gara. Oggi è stata una giornata così, vediamo come riprenderci".

Ha parlato a lungo con Gattuso: cosa vi siete detti?
"Abbiamo parlato di calcio, come sempre".

La posizione di Mertens vi ha messo in difficoltà? Non siete riusciti a leggerla bene?
"In mezzo al campo abbiamo avuto qualche problema, siamo andati in difficoltà su qualche palla lunga. Sarebbe riduttivo dire una sola situazione. Dietro abbiamo peccato di più, ma probabilmente per le difficoltà viste anche negli altri reparti".

Lei non pensa che con una squadra che subisce 9 gol in 4 partite è ancora lungo il percorso per lo scudetto?
"Io non l'ho mai detto che lotteremo per lo scudetto. Ho sempre detto che dobbiamo giocare e che vedremo strada facendo. L'anno scorso eravamo la quinta difesa e avevamo il primo attacco, infatti siamo arrivati terzi. Ci sono gare come quella di oggi in cui si incontrano attaccanti forti e se riesci a tenere va bene, altrimenti rischi di deprimerti. Solo qualche mese fa abbiamo vinto a Bergamo col Napoli, concedendo pochissimo. Oggi abbiamo avuto dei problemi globali".

Come ha visto Ilicic?
"Bene. E' una delle poche note positive perché è tornato. Giocando ritroverà la miglior condizione. Con una squadra che lo supporta può tornare ad essere il giocatore di prima".

Altre notizie
Venerdì 27 novembre 2020
01:00 Champions League Champions League, Gosens nella TOP11 di giornata 00:49 Rassegna Stampa L'Eco di Bergamo sull'Atalanta: "Dal pressing al tiki taka. È un’Atalanta nuova" 00:31 Rassegna Stampa L'Eco di Bergamo: "Zona rossa o arancione? Tremila negozi in attesa" 00:30 Rassegna Stampa PRIMA PAGINA - Tuttosport: "Stadio Maradona, ciao Diego" 00:30 Primo Piano FOTO - Curva Nord Atalanta: "Ieri Anfield l’avremmo fatto crollare! Atalanta sei forte!"
PUBBLICITÀ
00:15 Rassegna Stampa PRIMA PAGINA - Corriere dello Sport: "L'amico geniale" 00:00 #Coronavirus VIDEO - Il Premier Conte: "Mi aspetto molte Regioni arancioni o gialle"
Giovedì 26 novembre 2020
23:15 #Coronavirus Covid, Lombardia in zona arancione? Da spostamenti a negozi: cosa cambierebbe 23:13 Altre news Napoli, azzurri abbracciati con la 10, Diego sul maxi schermo: il minuto di silenzio al San Paolo 23:05 Altre news Addio Maradona, Pierpaolo Marino: "Sul campo hai dipinto la parte più spettacolare del calcio" 23:03 Altre news Addio Maradona, Ciro Ferrara: "Con te mi sentivo fortissimo. Hai ispirato il mio lato migliore" 23:02 Altre news Addio Maradona, Giuseppe Conte: "Uomo che ha avuto il riscatto attraverso il calcio" 23:00 Copertina ZOOM TA - Pessina, da quando Gasp lo ha inserito non lo ha più tolto 22:45 Altre news EUROPA LEAGUE (21) - Vittorie per Napoli e Roma, poker di Leverkusen e Tottenham 22:00 Primo Piano L'Atalanta sempre con te: le sfide contro Verona, Udinese e Fiorentina a € 9,99: seguile su DAZN comodamente a casa tua! 21:30 Primo Piano Conti alla mano - Dopo Liverpool, alla Dea la Champions ha già fruttato 21,6 milioni 21:00 Altre news Europa League, ecco i primi risultati finali: il Milan pareggio col Lille 1-1 20:30 Altre news Di Gennaro: "Atalanta? Ormai è una realtà del calcio europeo" 20:23 #Coronavirus ULTIM'ORA - Reg. Lombardia, Fontana contro Governo: "Vogliono lasciarci in zona rossa" 20:12 Altre news Alessandro Ruggeri papà: è nato Ivan, come il nonno